Manca veramente poco per l’entrata in vigore dell’attesissimo GDPR 2018: a partire dal 25 maggio 2018 sarà recepito definitivamente in tutti gli Stati membri il Regolamento UE 2016/679 o GDPR (General Data Protection Regulation), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali.

A che punto siamo oggi?

In effetti, da quanto risulta, molte imprese ed enti pubblici sono ancora impreparate ad accogliere le novità che il nuovo regolamento sulla protezione dei dati personali introdurrà definitivamente.

Grazie all’attuazione del GDPR, proteggere i dati significherà assicurarne la qualità per il futuro sviluppo dell’Internet delle cose (IoT) e dell’intelligenza artificiale.

Quali sono le novità del GDPR 2018?

Il GDPR nasce da precise esigenze di certezza giuridica, armonizzazione e maggiore semplicità nell’applicazione delle normative riguardanti il trasferimento di dati personali dall’UE verso altre parti del mondo.

Si tratta di un’esigenza urgente per fare fronte alle sfide poste dai recenti sviluppi tecnologici, oltre che dai nuovi modelli di crescita economica che devono tenere conto delle rinnovate esigenze di tutela dei dati personali dei cittadini comunitari.

L’obiettivo primario del GDPR è quello di fornire un controllo completo sulla tutela della privacy ai residenti dell’Unione Europea per quanto riguarda i dati personali, oltre a rappresentare una sorta di “protezione” contro gli hacker.

Ad oggi, a poco più di un mese dall’introduzione definitiva del GDPR, il gruppo di lavoro è impegnato attivamente per creare guide utili ai plugin, tool dedicati alla tutela della privacy e documentazioni necessarie a tutti i creatori ed utilizzatori dei siti installati sul popolare CMS WordPress.

Quali sono i punti chiave da migliorare?

A quanto pare il GDPR Compliance Team desidera aggiungere un’ulteriore interessante funzionalità per assistere i creatori di siti web, i quali intendono realizzare una pagina relativa alle politiche sulla privacy per i loro siti.

Per questo, il gruppo sarebbe ancora al lavoro ed impegnato nel creare guide per l’installazione dei plugin che supportano l’integrazione delle novità introdotte con il Regolamento comunitario GDPR.
In buona sostanza, tutte le energie sono concentrate nel fornire una giusta e quanto più completa documentazione con lo scopo prioritario di “educare” e formare i costruttori dei siti web.

Per chi realizza un sito su WordPress è importante essere pienamente coscienti e competenti sull’utilizzo dei nuovi tool dedicati alla privacy degli utenti che visitano il sito.

Politica sulla Privacy: tutto quello che occorre conoscere

Anche se esistono molti plug-in che realizzano le pagine sulla Privacy, sono necessarie delle competenze approfondite per configurare e generare la Politica sulla privacy.

I proprietari dei siti web devono creare la pagina dedicata conforme alla normativa comunitaria GDPR rispettando tre step:

  • Aggiungere una pagina dedicata alla privacy
  • Inserire tutte le informazioni sulla privacy attraverso un plug-in
  • Aggiornare la politica sulla privacy

Una nuova pagina “Privacy” verrà aggiunta nel menu “Strumenti” e visualizzerà tutte le nuove istanze confermate dagli utenti e quelle già accettate in passato.

Inoltre, saranno attivati gli strumenti per esportare e rendere anonimi i dati personali e un’altra interessante funzione per richiedere la conferma via email in modo tale da prevenire ed ovviare ai tentativi di abuso.

Si introdurrà in definitiva un nuovo concetto di “Responsabilizzazione” dei titolari del trattamento dei dati personali (accountability) e un approccio che terrà in maggior considerazione i rischi ai diritti ed alle libertà degli interessati.

Il titolare del trattamento dei dati dovrà comunicare eventuali violazioni dei dati personali al Garante. Infatti, se la violazione dei dati rappresenterà una minaccia per i diritti delle persone, il titolare dovrà informare in modo chiaro, semplice e immediato tutti gli interessati e offrire indicazioni su come intende limitare i danni.

Non a caso verrà introdotta la figura del “Responsabile della protezione dei dati” (Data ProtectionOfficer o DPO), incaricato di assicurare una gestione corretta dei dati personali nelle imprese e negli enti pubblici.

Il Data ProtectionOfficer dovrà essere una figura professionale dalle elevate competenze tecniche e dalla conoscenza specialistica della normativa europea in materia di protezione dati.

Jacqueline Facconti

Per ulteriori informazioni ti puoi affidare alla Web Agency Migliore Informatica che offre la MIGLIORE Consulenza nella costruzione e gestione dei siti, blog e E-Shop.

Se vuoi creare, gestire e monetizzare un sito o Blog, affidati a MIGLIORE INFORMATICA: scopri i servizi erogati, la qualità della Consulenza Professionale, la cortesia, l’affidabilità ed il buon rapporto qualità/prezzo.

Che aspetti? Contatta Migliore Informatica al 333 666 44 81 oppure compila il Form online. Lavoriamo nella provincia di Asti, ma anche online.

La Consulenza Professionale al giusto prezzo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi